Prima volta a New York: i consigli di un esperto

Non sono mai stata a New York. Ho pianificato il viaggio più di una volta, ma qualcosa ha sempre disturbato i miei progetti, impedendomi di aggiungere un’importante bandierina al mio personale mappamondo. Tuttavia, c’è un particolare che non ho mai tralasciato: tediare il mio amico Gabriele con domande pressanti su COSA FARE e DOVE ANDARE LA PRIMA VOLTA NELLA GRANDE MELA. Lui, che è un vero appassionato, nonchè esperto conoscitore degli Stati Uniti, si è prestato a stilare per me un elenco di cose assolutamente da non perdere.
Eccolo!

Musei
– Metropolitan (e visto che sei lì, Central Park)
– Moma (e lì vicino c’è la Public Library che è stupenda e, dietro, il Bryant Park)
– Frick Collection
– Museo di storia naturale è divertente ed è in una bella zona (Central Park west) vicino a Strawberry Fields e al Dakota Building dove è stato ucciso Lennon
– Morgan Library (se hai tempo)
– Guggenheim solo se hai tempo da buttare (è bellissima la struttura architettonica di Wright, ma le collezioni sono deludenti)
Landmarks
– fitfh Avenue e un giro nella zona sud di Central Park (es. Hotel Plaza) con una capatina a Columbus Circle (alberghi e centro commerciale da panico)
– Rockfeller center, con giro sul top of the Rock (possibilmente di sera, si vede l’Empire illuminato)
– Madison Avenue per lo shopping
– ponte di Brooklin (farlo al pomeriggio verso le sei – sette senza girarsi e poi alla fine vedere il tramonto sulla skyline di Manhattan
– Empire State Building
– Madison Square, dove c’è il Flatiron Building (incrocio Fifth Avenue e Broadway)
– Grand Central Station (e Oyster bar)
– Greenwich Village, Soho e Meatpacking District (ristoranti, hotel e boutique avanti, ma molto avanti…).
– Washington Square (NYU)
– Gramercy Park
– Lincoln Center (magari per un balletto o un concerto…)
– Onu
– Wall street, solo se non puoi farne a meno
– Battery Park
Da evitare
Little Italy e Chinatown (niente di che)
Hotel
Ce ne sono da perderci la testa.
Dipende ovviamente dal budget.
Per il top, ci sono il Mandarin a Columbus Circle (con vista da paura su Central Park) o il Plaza tra il Central Park e la Fifth Avenue o il Carlyle nell’Upper East Side, oppure L’Empire che è vicino al Lincoln Center e ha un roof top bar fantastico.
Ciò detto, eviterei alberghi verso il Financial District perchè alla sera è deserto.
Per una cosa molto cool e glamour, ti consiglio il Gansevoort a Meatpacking o il Gramercy (un gioiellino vicino all’omonimo parco) o il Bryant (vicino all’omonimo parco) oppure l’Hudson (disegnato da Philippe Starck, ma le camere sono mooolto piccole).
Se vuoi vivere l’atmosfera da Gossip Girl, allora dovresti andare al New York Palace che è centralissimo e molto bello, dietro la cattedrale di St. Patrick a due passi dalla 5a e Rockfeller Center.
Personalmente, per la prima volta a NY, consiglio un hotel a midtown perché è la zona più centrale che ti consente di andare a piedi sulla 5, a Broadway, Rockfeller Center, Central Park, Times Square ecc.
In quella zona ce ne sono tantissimi.
Personalmente, ti posso dire di aver visto il Radisson (tre stelle, ma americane, direi 4 italiane, ottimo rapporto qualità prezzo), il W Lexington Avenue (4 stelle lusso, boutique hotel, molto bello e di design) e il Waldorf Astoria (hall eccezionale e storica, camere belle solo se vai nelle Towers).
C’è poi l’Omni Berkershire, L’Hemsley Park Avenue e poi le catene.
Unica preoccupazione, cercare le camere più in alto possibile per la vista e per essere lontani dal rumore delle strade.
Prova su expedia con pacchetto volo e hotel (solo su Mahattan però).
Ristoranti
Veramente l’imbarazzo.
Però mi permetto di segnalare, come giapponese, il Sakagure (sulla 42ma tra la terza e Lexington).
Sarebbe poi da provare qualche deli, ma non so se sono gluten free, come Katz’s Deli sulla Houston (dove hanno girato la scena dell’orgasmo di Harry Ti presento Sally) o la Canargie Deli vicino alla Carnagie Hall, dove spesso si trova Woody Allen.
Brunch o breakfast da Pastis al Meatpacking.
Bistecca eccezionale da Peter Luger’s a Brooklin (prima steak house di NY, posto squalliduccio, ma un vero e imperdibile must, solo contanti, no credit card, ma ne vale veramente la pena) o al limite da Smith e Wollensky, ma non c’è paragone.
L’hamburger da G.C. Mellon’s verso la 70 e Madison.
Francese Les Halles di Alain Bourdain.
Pan Asian in un set veramente particolare, lo Spice Market.
Per il pesce o meglio crostacei e cruditè (anche di questi ce ne sono infiniti) l’Oyster Bar sotto la Grand Central Station.
Come roof top, il 230 Fifth Avenue oltre a quello dell’Empire.”

Che ve ne pare? Io credo che sia la miglior lista commentata di consigli che si possa chiedere. E non solo per chi va la prima volta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...